Concorso

Prove scritte

Le prove scritte si svolgeranno presso una delle sedi della Luiss Guido Carli in Roma, che verrà comunicata tramite posta elettronica, e verteranno su:

  • Redazione di un elaborato (il computer sarà fornito dalla Luiss) con argomento di attualità giornalistica (cronaca, politica interna o estera, economia, costume, spettacoli, sport, tecnologia, varia), tra quelli proposti insindacabilmente dalla Commissione. L’articolo non dovrà superare le 3.600 battute, spazi inclusi (60 righe x 60 battute);
  • Redazione di una sintesi da un ampio reportage, scelto e fornito dalla Commissione. L’elaborato non dovrà superare le 900 battute, spazi inclusi (15 righe x 60 battute);
  • Quiz a risposta chiusa. Il candidato dovrà rispondere a quesiti concernenti argomenti di cultura generale (Storia contemporanea, Storia del giornalismo, Diritto all’informazione, Costituzione, Attualità, Politica, Economia, Scienza, Tecnologia, Arte, Letteratura, Sport).

La valutazione di ogni singola prova scritta è espressa con un punteggio in sessantesimi.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato una media di almeno 36/60mi nel complesso delle prove scritte.

I nomi degli ammessi alle prove orali saranno comunicati  tramite posta elettronica e comunque con la pubblicazione sul sito internet http://giornalismo.luiss.it.

Tutti gli interessati, per cautelarsi da eventuali disfunzioni della posta elettronica, sono invitati a consultare il sito internet http://giornalismo.luiss.it.

Prove orali

Le prove orali si svolgeranno presso una delle sedi della Luiss Guido Carli in Roma, che verrà comunicata tramite posta elettronica, nei giorni di prossima pubblicazione.

Le due prove orali consisteranno:

  • La prima, nell’accertamento, da parte di un insegnante o esperto di lingua madre, della padronanza della lingua inglese; tale prova consisterà nella traduzione di agenzie giornalistiche stampa, radiotelevisive o online, dall’inglese all’italiano e viceversa, e/o in una conversazione su argomenti generali;
  • La seconda, in un colloquio individuale con i membri della Commissione su tematiche e problematiche d’attualità, diretto a verificare una congrua conoscenza e/o attenzione per i contesti culturali, comunicativi, normativi, tecnologici, etici e deontologici in cui si svolge il lavoro giornalistico oggi. Il colloquio, anche sulla base degli elaborati e dei titoli della/del candidata/o, valuterà interessi, attitudini, talento, cultura e potenzialità di maturazione futura per il lavoro giornalistico.

La valutazione di ogni singola prova orale è espressa con un punteggio in sessantesimi.