Borse di studio

Il Master di Giornalismo e Comunicazione multimediale garantisce borse di studio come richiesto all’art. 5 del “Quadro di indirizzi” deliberato il 27 settembre 2018 dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Le borse di studio, per il biennio 2021/2023, saranno così ripartite:
 

Domanda di partecipazione Borsa Nobis Biennio 2021-2023
Download Bando Biennio 2021/2023 (pdf)
Domanda di partecipazione Biennio 2021-2023

 

Numero Borse Importo A.A. 2022/2023
Importo A.A. 2022/2023 Modalità di assegnazione
1 10.500 € 10.500 € Al primo della graduatoria finale di accesso al corso (BORSA DI STUDIO FONDAZIONE CLAUDIO NOBIS*)
1 7.000,00 € 7.000,00 € Al secondo della graduatoria finale di accesso al corso
1 6.000,00 € 6.000,00 € Al terzo della graduatoria finale di accesso al corso
1 5.000,00 € 5.000,00 € Al quarto della graduatoria finale di accesso al corso
1 4.000,00 € 4.000,00 € Al quinto della graduatoria finale di accesso al corso
2 3.000,00 € 3.000,00 € Al sesto e al settimo della graduatoria finale di accesso al corso
 4  2.450,00 €  2.450,00 €  All’ottavo, al nono, al decimo e all’undicesimo della graduatoria finale di accesso al corso

 

L’erogazione delle borse di studio avverrà sulla base di criteri di trasparenza che coniugano il merito degli studenti e i loro bisogni economici in un quadro di promozione dell’uguaglianza e della diversità. Le borse sono accessibili a tutti i partecipanti. L’importo di ogni singola borsa di studio abbatterà pro quota l’importo della rata, nelle modalità che verranno indicate dalla Segreteria del Master.

(*) La Luiss Guido Carli, in collaborazione con la Fondazione Claudio Nobis, bandisce una borsa di studio con esonero totale dal pagamento del contributo previsto dall’Università per il biennio 2021/2023, da destinare allo/alla studente/studentessa iscritto al Master di Giornalismo e Comunicazione multimediale che ottenga il primo posto della graduatoria finale di accesso al corso. Claudio Nobis, grande inviato di cui si ricordano la profonda umanità e la passione per il teatro e il cinema, ha lasciato una eredità di inchieste, articoli e campagne giornalistiche. La Fondazione in sua memoria nasce con lo scopo di aiutare giovani dotati di talento ad intraprendere percorsi professionali simili a quelli di Nobis, nella combinazione di qualità umane e professionali.