14 dicembre 2022

Giornalismo 3.0: la blockchain contro la disinformazione

fb lnk

21 dicembre 2022, 10:00 alle 12:00 Scuola di Giornalismo Luiss in Viale Pola 12 (RM)
Link registrazione

Luiss, Catchy e Traent, lavorano insieme ad un nuovo progetto per identificare e combattere la disinformazione grazie alla blockchain. L’iniziativa nasce dalla necessità di supportare un modello di giornalismo basato sulla verifica dei fatti e delle fonti, per dare una nuova forza all’informazione di qualità. Al progetto partecipano il Centro di Ricerca Data Lab dell’Università Luiss Guido Carli che si occupa del contrasto alla disinformazione a livello internazionale, coordinato da Federica Urzo, Catchy – PMI Innovativa deep-tech guidata da Alessandra Spada, e Traent – startup italiana leader nelle piattaforme di collaborazione su blockchain con il suo co-fondatore e CTO Fabio Severino.

Lo scopo è rendere il Fact-Checking un processo sicuro, trasparente e verificabile senza compromettere l’integrità e la privacy. Il risultato è un nuovo modello di Fact-Checking inclusivo e trusted by design che permette ai lettori di conoscere e approfondire il processo di verifica delle informazioni supportato dalla tecnologia blockchain. ZetaCheck certified news è lo smart contract modellato sul sistema di verifica dell’informazione integrato nel sito Zeta Luiss, testata di punta del Master in Giornalismo e Comunicazione Multimediale della Luiss diretto da Gianni Riotta e Livia De Giovanni.

La tecnologia alla base dell’iniziativa è fornita dall’infrastruttura Traent che supera i limiti delle Distributed Ledger Technology (DLT) tradizionali, permettendo per la prima volta interazioni real-time e data-intensive su blockchain. La tecnologia è utilizzata come motore di fiducia per rafforzare la reputazione e la trasparenza delle organizzazioni tramite un ecosistema Web3. Tra gli elementi chiave troviamo: Traent Era, una piattaforma di collaborazione basata su blockchain che, attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva, permette la gestione di processi complessi con costi contenuti e tempi d’implementazione ridotti; Traent Viewer per la visualizzazione dei dati esportati da Traent Era e permette a chiunque di verificare l’autenticità e l’integrità delle informazioni scritte in blockchain attraverso il proprio browser.

La collaborazione fra Luiss Data Lab, Catchy e Traent mette a disposizione del giornalismo di qualità una nuova soluzione tecnologica per svolgere al meglio la propria attività di lotta alla disinformazione e divulgazione di notizie verificate e verificabili. L’iniziativa vuole aiutare a ristabilire la fiducia nell’informazione, offrendo processi trasparenti e strumenti di fact-checking efficaci e semplici.

Il 21 dicembre 2022, dalle 10:00 alle 12:00, presso la Scuola di Giornalismo Luiss in Viale Pola 12 (RM) si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto. È possibile seguirla da remoto, registrandosi a questo link.